mercoledì

Alessandro Ghebreigziabiher


Sono un animatore teatrale di Roma e lavoro nel mondo del disagio, come comunità terapeutiche e centri di salute mentale. Scrivere è la passione che ha dato fin ora spazio alla mia voce. Irrimediabilmente di notte, nei tempi rubati al sonno, vivendo di giorno un ruolo d'attenzione e d'ascolto all'altro.
All'inizio dell'anno scorso, mi sono finalmente deciso a spedire alcuni lavori e devo dire che sono stato fortunato. In particolare, un mio monologo sul tema del razzismo dal titolo Tramonto, dopo un'intensa vita teatrale e dopo essere uscito in forma ridotta sulle riviste letterarie Vernice della Genesi Editrice di Torino, Via Oberdan e prossimamente su Viceversa di Sondrio, sulla rivista ufficiale di Smemoranda e su alcune pubblicazioni dell'Ali&no editrice di Perugia, uscirà quest'anno come libro per ragazzi con la Lapis Edizioni di Roma. Alcuni miei lavori viaggiano nello spazio di Akkuaria, L'isola del tesoro, Gheminga, Paginenove, Ricordati, Alcolore, Raccontare, Oltrelanotizia e prossimamente con altri.
Dovete sapere che chi vi scrive è un nato in mezzo tra due sud. Quello d'Italia, Napoli e quello del mondo, l'Africa. Quindi, tra due colori, tra un nome ed un cognome così diversi, tra mente e cuore, soprattutto... Sono nato lì, su quella linea di confine e da allora ho vissuto camminando su una corda immaginaria, sospeso su un mondo bisognoso di riconscere e riconoscersi. Col tempo ho imparato ad amare questa vita perennemente in bilico, con i piedi per terra e la testa persa fra le stelle. Ed ho fatto un sogno. Sì, proprio in quell'ora affascinante in cui il sole e la luna si scambiano il 'cinque'. In quell'attimo fatto a posta per i nati in mezzo come me. Esattamente in quel momento, ho sognato che forse siamo in tanti a camminare su quella corda, più di quanti io creda.
.
Diritto di replica
Sì, la mia parte nera, il mio lato africano, la mia anima selvaggia, l'origine del mio cognome tanto diverso dal mio nome ha bisogno di sfogarsi… Sinceramente, con fiducia, in equilibrio. E chi se non la mia parte bianca, occidentale (con tutto quello che ciò comporta…), moderna, col mio nome tanto tranquillizzante quanto evocativo di e chi extracomunitari è il mio cognome, può e deve ascoltare e comprendere il suo sfogo ? Se non altro perché non potrà certo dire di non aver visto o di essersi trovata altrove…
N. Ti rendi conto della fortuna che hai ?
B. Di cosa parli ?
N. Di dove siamo nati per esempio. La ruota gira ed ha scelto "Biancopoli"…
B. Perché esiste "Neropoli" ?
N. Ecco, sei doppiamente fortunato! Anche la storia è dalla tua parte! Che dico, anche geografia, filosofia, religione soprattutto, tutte le materie sono con te!
B. Sei invidioso e basta!
N. Per niente, è qui che ti sbagli! Sono fiero di cosa sono e da dove vengo. E che vorrei che tu sappia cosa è stata per me la tua fortuna.
B. E' semplice: la mia fortuna è anche la tua, siamo uniti io e te
N. Tu credi ?! Ascoltami. Pensa a quando eravamo piccoli: tutti i giocattoli erano fatti per te. Non ce n'era uno a cui assomigliassi.
B. Ma giocavamo insieme, no ?
N. Sì ma erano i "tuoi" giocattoli, non i "miei"! Non c'era Big Jim etiope! E nei soldatini il faraone era chiaro e gli schiavi erano scuri. E non potevamo invertire le parti perché questi ultimi erano già costruiti con i carichi sulle spalle, piegati. Bisognava spezzarli per liberarli… E pensa a quando giocavamo ai cow-boy! L'indiano lo dovevo fare sempre io! E tu lo sceriffo, il pistolero, Tex willer. E lo credo che vincevi: tu con le pistole ed io con le frecce!
B. Ma non è colpa mia se nelle favole c'era sempre il buono ed il cattivo. Ed il bene deve vincere, lo sai!
N. Sì ma il buono era sempre quello chiaro! Era "l'uomo nero" che ci avrebbe portato via se non facevamo i bravi! Il lato oscuro, la pecora nera, Macchia nera, e così via.
B. E vabbè…
N. Vabbè un cavolo! Ti piacevano i cartoni animati, vero ?
B. Sì, anche a te credo!
N. Certo, anche se però non vedevamo Goldreake senegalese, Jeeg Robot tunisino o Lupin terzo marocchino perché perfino i giapponesi li disegnavano come te!Se almeno fossero stati coerenti, gli occhi a mandorla sarebbero stati diversi per tutti e due!
B. La stai facendo troppo grande…
N. Ma sì, hai ragione, in fondo c'era anche la musica: Michael Jackson! Poi è andata come sai…Ed in fondo lo capisco. Ha pensato di essere troppo bravo per fare il nero.
B. Lo sai che penso ? che sei troppo legato al mondo della fantasia, dell'infanzia. Si matura e si scopre che la realtà è un'altra!
N. Hai ragione, la realtà è molto peggio! Cosa pensi che provi tutte le volte che la polizia mi ferma in tono minaccioso perché vede un extracomunitario e si calma quando sa che ci sei anche tu, che parli bene la sua lingua, che non hai paura e che sai cosa dire ? Cosa pensi che provi quando mi presento e dico che nonostante la mia carnagione sono nato a Napoli e mi sento rispondere con un sospiro quasi di sollievo: "Ah, mi credevo che eri marocchino…", da persone che non sanno nemmeno dove sia il Marocco ? E cosa pensi che provi tutte le volte che entro in un negozio, sulla metropolitana, in un ufficio, dovunque ci sia gente e che aspetto che tu parli e faccia sentire che ci sei anche tu, che sei uno di loro, che tranquillizzi i loro sguardi ?!Sguardi che sono un misto di diffidenza, curiosità, paura, odio ma anche desiderio di dimostrarmi che sono democratici ed antirazzisti e che capiscono il mio dolore, la mia difficoltà, che sono dalla mia parte…Credimi, amo la mia parte, non ho bisogno di compassione, la considero un dono, ma tanto quanto amo la tua. Amo il loro confrontarsi dentro di me, come una magica danza. Il mio unico problema è la tua fortuna …

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

   



Copyright © 2009 ethiopia

Notizie ed Eventi (gibe3.com.et/EEPCo.html)



Reaction to Issues Raised by ‘South China Morning Post’ Concerning the Gibe III HEP

the sole reason that Ethiopia has shifted to China is that the international financiers have taken much more time in approving the fund ...

Read More ...

EEPCo signs accord with Chinese Company for Gibe III Project

The Ethiopian Electric Power Corporation (EEPCo) and Dongfang Electric Corporation (DEC), Chinese state-owned company, signed a company, signed a contractual agreement amounting to about USD 500 million ...

Read More ...

Distorted Facts Vs the Reality The Actual Picture of Gibe III Hydroelectric Project

Needless to say, many deliberate and irresponsible reports are being fabricated regarding the Gibe III Hydroelectric Project (HEP).   

Read More ...

Gibe III HEP Launches Satellite Office at Jinka Town

The Gibe III Hydroelectric Project (HEP) Office opened an Environmental and Social Impact Management and Mitigation Team branch office at Jinka town on Feb 2010.    

Read More ...

Office performs Public Consultations, Disclosure with Project-Affected Communities

the Gibe III Hydroelectric Project Office carried out a wide range public Consultations & disclosures and complimentary discussions with the upstream communities of the Project    

Read More ...

Consultants Reaffirm Gibe III HEP Viable in economic, financial, technical terms

the joint venture international consultants reaffirmed that the Gibe III Hydroelectric Project is considerably viable    

Read More ...

Gibe III Hydroelectric Project said Best Option in Power Sector Development

The African Development Bank (AfDB) and the Work Bank (WB) experts acknowledged Gibe III Hydroelectric Project is the best option in the power sector developments    

Read More ...

EEPCo, TBEA sign Contract for Gibe III-Wolaita substation Transmission Line Project

The EEPCo and TBEA, a Chinese company, singed a contractual agreement on July 24, 2009, amounting to Birr 380,883,690.99 (USD 34,007,472.41) for the installation of power transmision line from Gibe III Main station to the new Wolaita substation.    

Read More ...

Office Establishes Environmental Advisory Panel

The Gibe III Hydroelectric Project Office established Environmental Advisory Panel (EAP) in a bid to consult on the environmental issues during the implementation project.

Read More ...

EEPCo looks to win West African contract

Capita, (26 July 2009, Addis Ababa)-The Ethiopian Electric Power Corporation (EEPCo) recently participated in an international tender to manage the operation of the recently completed Bumbuna Hydroelectric Project (BHP) in Sierra Leone, which was constructed by Italian-based firm. Salini.

Read More ...

Kenya, Ethiopia to benefit from dam project

Kenya and Ethiopia are constructing a-multibillion hydroelectric project to benefit the two neigbouring countries, according to Kenyan officials.

Read More ...



 


Newsfeeds (cyberzena.com)/

ቀን መቁጠሪያ

 
ቀን መቁጠሪያ