venerdì

Martha Nasibu (Pittrice, Scrittrice ecc.)


Memorie di una principessa etiope - Libro recentemente pubblicato e presentato all'Università di Bari, Salone degli Affreschi, Palazzo Ateneo 9 dicembre 2005. La prossima presentazione del libro sarà al Campidoglio, Roma, luglio 2006
«Un libro meraviglioso che ha il grande pregio di condurci in un mondo del tutto sconosciuto a noi occidentali, quello complesso dell’aristocrazia etiopica degli anni Venti e Trenta.»
Angelo Del Boca
xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxx
Martha Nassibou figlia del Dejazmatch Nassibou Zamanuel e Woizero Atsede Mariam Babithcheff, è nata in Addis Abeba nel 1931. Poco dopo la guerra d’invasione dell’Etiopia perpetrato dal Governo Fascista nel 1935 – 36, fu esiliata con la sua famiglia in Italia dove vissero come prigionieri del Governo Fascista dal 1937 al 1945. È interessante leggere attorno alla sua infanzia tribolata nelle sue memorie recentemente pubblicate.
Ha frequentato in Svizzera la Scuola internazionale di Ginevra, ha studiato arte all’Accademia delle Belle Arti a Parigi e alla "Student’s Art League" a New York.
Martha disegnava e dipingeva già da bambina. La sua prima mostra è avvenuta nel 1945, quando aveva soli 14 anni, partecipando all’Esposizione organizzata dal Ministero del Commercio in Addis Abeba in occasione della visita di Stato della Regina Federica di Grecia.
Più tardi lavorò al Ministero dell’Educazione che le commissionò di illustrare libri scolastici per bambini.
A partire dall’1964 ha vissuto in Europa dove ha continuato a dipingere, esporre e produrre quadri commissionati, sopratutto ritratti e larghe tematiche ispirate alla tradizione etiopica. Martha ha insegnato disegno e pittura a bambini e adulti.
Anche se preferisce dipingere a olio su tela e a pastello su carta, le piace sperimentare altre materie pittoriche e ultimamente ha prodotto alcuni quadri elettronici.
Martha è anche una scrittrice e poeta . Ha di recente pubblicato un libro per onorare la memoria di suo padre il Dejazmatch Nassibou, eroe del conflitto contro l’armata di occupazione italiana nel 1935 –36.
Martha ha tre figli e tre nipotini. Vive nel sud della Francia, dove dipinge e scrive.
.
La passione di Martha Nassibou per il disegno e la pittura risale alla sua infanzia. Da giovane ragazza ha studiato a Parigi all’Accademia delle Belle Arti e in seguito alla «Student’s Art League» a New York. Fatto ritorno in Etiopia, Martha ha continuato la sua carriera di pittrice.
Il suo stile, unico nel suo genere, si inspira all’antica Tradizione Etiopica che riflette l’influenza dell’Arte Bizantina e dimostra una intensa vitalità sia nella testura che nei colori. Le pitture di Martha esprimono profonde sensazioni e un intenso fluire di energie.
Martha è un’artista compiuta, pittrice, ritrattista, scrittrice e poeta. Continua la sua ricerca usando differenti materiali e supporti per portare alla luce la sua visione del mondo.
Martha espone e lavora su commissione, in particolare ritratti e grandi tele tematiche descriventi scenari d’Etiopia.
.
La presentazione del libro « Memorie di una principessa etiope » di Martha Nasibù, editore Neri Pozza, ha avuto luogo il 9 dicembre 2005 nel Salone degli Affreschi dell’Università della Colta Città di Bari, per la graziosa concessione e ospitalità offerta dal Magnifico Rettore Prof. Dott. Giovanni Girone, il quale ha voluto con benvolenza presentare il libro egli stesso dinnanzi a una rilevante presenza di persone accorse sull’invito della Università stessa.
L'illustre Avvocato Ugo Urcioli, co-organizzatore dell'evento, si è curato dell'introduzione e gli Illustri Docenti il Prof. Vito Gallotta, il Prof. Gianfranco Liberati, il Prof. Mario Spagnoletti hanno rispettivamente presentato il libro e con il loro autorevole intervento hanno enumerato con una profonda analisi i vari pregi del racconto di Martha, mettendo in risalto l’aspetto avvolgente e la forma letteraria con i quali è stato scritto.
A questo proposito nella sua recensione apparsa nel numero di dicembre 2005 della Rivista di storia contemporanea « I Sentieri della Ricerca »* L’Illustre Prof. all’Università di Siena Nicola Labanca scrive: «Questo di Martha Nassibou è un toccante documento di un passato assai poco noto che però colpisce ancor più proprio per il tono e per la forma letterari, che farebbero scomodare il film La vita è bella. Questo Memorie di una principessa etiope andrebbe letto nelle scuole e raccontata agli scolari italiani odierni, coetanei di Martha, per capire - anche se nel registro consapevolmente scelto della fiaba - cosa furono il fascismo, il colonialismo, il razzismo ».
.
*Edizioni Centro Studi « Piero Ginocchi » Crodo
i giudizi della stampa
.
Come si realizzò il mio sogno…
Com’è vero quando si dice che un sogno, se constantemente richiamato alla mente e nutrito da un forte desiderio e con l’aggiunta di tanta passione, quasi sempre si realizza. È seguendo questo filosofico criterio che il progetto di scrivere le mie memorie si formò, traendo dai miei ricordi più lontani e portando alla superficie una storia che man mano prese a palpitare di esperienze vissute in un lontano periodo storico, quello degli anni Venti e Trenta sino al 1945 che vide coinvolto il mio paese l’Etiopia con una guerra di aggressione fascista nel 1935/36, che causò lo stravolgimento della mia felice infanzia e cambiò il corso della mia vita.
Fù determinante il supporto e l’incoraggiamento che ebbi dai miei figli, quando durante le vacanze natalizie o altre ricorrenze raccontavo loro gli eventi eroici che condusse il loro nonno, mio padre il dejazmatch Nassibou Zamanuel, e il modo di vita nella quale si evolveva l’aristocrazia feudale etiopica. Essi ascoltavano con passione questa affascinante storia. Si stupivano intorno alle descrizioni che facevo loro degli sgargianti costumi, sontuosamente ricamati d’oro e delle vaporose toghe di candida garza che vestivano l’aristocrazia e il Clero della Chiesa copto-ortodossa etiopica. Tutto appariva loro come se si trattasse di una fantastica fiaba e mi chiesero con determinazione di fare un libro sullo splendore del più antico e misterioso impero, conosciuto da pochi nel mondo occidentale.
Così la storia della mia vita ebbe una gestazione in due tempi : prima nacque nell’anima e poi si manifestò nel cuore e nella mente, e da questo il racconto si dispiegò dalla mia penna come un inarrestabile flusso di ricordi e la storia prese vita arricchita dalla stupefacente atmosfera del mio paese l’Etiopia. Si compì infine un’alchimia che trasformò le mie memorie in quel che è stato definito come un libro « meraviglioso ».Il libro « Memorie di una principessa etiope » è pubblicato dalla Neri Pozza Editore, Casa Editrice basata a Milano e Vicenza. Attualmente il libro è stampato in italiano, ma più tardi sarà tradotto in francese e in inglese.
Trovate il libro sul sito della Neri Pozza
Visitate il mio sito www.marthanassibou.com

double #993300;'>

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

   



Copyright © 2009 ethiopia

Notizie ed Eventi (gibe3.com.et/EEPCo.html)



Reaction to Issues Raised by ‘South China Morning Post’ Concerning the Gibe III HEP

the sole reason that Ethiopia has shifted to China is that the international financiers have taken much more time in approving the fund ...

Read More ...

EEPCo signs accord with Chinese Company for Gibe III Project

The Ethiopian Electric Power Corporation (EEPCo) and Dongfang Electric Corporation (DEC), Chinese state-owned company, signed a company, signed a contractual agreement amounting to about USD 500 million ...

Read More ...

Distorted Facts Vs the Reality The Actual Picture of Gibe III Hydroelectric Project

Needless to say, many deliberate and irresponsible reports are being fabricated regarding the Gibe III Hydroelectric Project (HEP).   

Read More ...

Gibe III HEP Launches Satellite Office at Jinka Town

The Gibe III Hydroelectric Project (HEP) Office opened an Environmental and Social Impact Management and Mitigation Team branch office at Jinka town on Feb 2010.    

Read More ...

Office performs Public Consultations, Disclosure with Project-Affected Communities

the Gibe III Hydroelectric Project Office carried out a wide range public Consultations & disclosures and complimentary discussions with the upstream communities of the Project    

Read More ...

Consultants Reaffirm Gibe III HEP Viable in economic, financial, technical terms

the joint venture international consultants reaffirmed that the Gibe III Hydroelectric Project is considerably viable    

Read More ...

Gibe III Hydroelectric Project said Best Option in Power Sector Development

The African Development Bank (AfDB) and the Work Bank (WB) experts acknowledged Gibe III Hydroelectric Project is the best option in the power sector developments    

Read More ...

EEPCo, TBEA sign Contract for Gibe III-Wolaita substation Transmission Line Project

The EEPCo and TBEA, a Chinese company, singed a contractual agreement on July 24, 2009, amounting to Birr 380,883,690.99 (USD 34,007,472.41) for the installation of power transmision line from Gibe III Main station to the new Wolaita substation.    

Read More ...

Office Establishes Environmental Advisory Panel

The Gibe III Hydroelectric Project Office established Environmental Advisory Panel (EAP) in a bid to consult on the environmental issues during the implementation project.

Read More ...

EEPCo looks to win West African contract

Capita, (26 July 2009, Addis Ababa)-The Ethiopian Electric Power Corporation (EEPCo) recently participated in an international tender to manage the operation of the recently completed Bumbuna Hydroelectric Project (BHP) in Sierra Leone, which was constructed by Italian-based firm. Salini.

Read More ...

Kenya, Ethiopia to benefit from dam project

Kenya and Ethiopia are constructing a-multibillion hydroelectric project to benefit the two neigbouring countries, according to Kenyan officials.

Read More ...



 


Newsfeeds (cyberzena.com)/

ቀን መቁጠሪያ

 
ቀን መቁጠሪያ